Connect
IL RUOLO DEL PRESIDENTE MATTARELLA? IL PARERE DI UNO DEI PADRI DELLA COSTITUZIONE

Costantino Mortati (Corigliano Calabro, 27 dicembre 1891 – Roma, 25 ottobre 1985) è stato un giurista, costituzionalista, accademico e rettore italiano. È annoverato fra i più autorevoli giuristi italiani del XX secolo. Fu eletto per la Democrazia Cristiana all’Assemblea Costituente e fece parte della Commissione per la Costituzione (Commissione dei 75).

Vediamo cosa pensava del ruolo del Presidente della Repubblica in merito alla concordanza tra corpo elettorale (i cittadini) e parlamentare con le misure da prendere quando viene disatteso. Oggi i partiti Movimento 5 Stelle e Partito Democratico rappresentano una minoranza, sia per i risultati delle ultime elezioni europee, sia per i sondaggi disponibili.

“Sembra più consono all’indole di governo parlamentare considerare la presunzione di concordanza fra corpo elettorale e parlamentare (presunzione che sta alla base della podestà di quest’ultimo di determinare l’indirizzo politico generale dello stato, vincolante gli altri organi) non assoluta, ma relativa, subordinata cioè alla possibilità di un accertamento in ogni momento della sua reale fondatezza. E poiché ciò è ottenibile attraverso la consultazione del corpo elettorale, da effettuare con lo scioglimento anticipato delle camere o con il referendum, occorre affidare ad un organo indipendente dal parlamento un compito siffatto, diretto alla constatazione di eventuali disarmonie fra corpo elettorale e parlamento. Tale organo dovrebbe essere appunto il Capo dello Stato, ed a lui pertanto rimane affidata quella parte della funzione del governo consistente in una suprema sopraintendenza dell’attività degli altri organi costituzionali, non allo scopo di indirizzarla in un senso o nell’altro intervenendovi attivamente, bensì solo per compiere presso gli organi stessi un’opera di segnalazione delle eventuali gravi disarmonie che potessero rilevarsi rispetto al sentimento o alle esigenze espresse dal popolo, o per effettuare un appello al popolo stesso, attraverso l’impiego dell’istituto dello scioglimento anticipato, quando vi siano elementi tali da renderlo necessario o anche solo opportuno.”

Costantino Mortati
Istituzioni di Diritto Pubblico, Cedam 1958, Pagg. 369 370
Foto Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Costantino_Mortati