Connect
Questo grafico mostra l’andamento della quotazione dell’oro dal gennaio 2000 a gennaio 2013 con dati in dollari / oncia.
Come è facile notare c’è stata un notevole impennata che sembra continuare inarrestabile. Vediamo i motivi.
Tutto comincia con la crisi del debito delle economie occidentali, prima negli Stati Uniti d’America e successivamente in Europa.
Già nel 2006 i primi esperti aveva segnalato l’elevato debito pubblico degli stati sovrani, tuttavia per un paio d’anni tutto è continuato senza particolari scosse.
Da metà 2008 la crisi economica ha preso ad accelerare e il risultato è quello che vediamo ogni giorno: aziende in crisi, servizi pubblici in dismissione e famiglie in difficoltà.
Come sempre, nei periodi di crisi, gli investitori hanno scelto l’oro come bene rifugio e la quotazione ha continuato a salire.