Connect
Perle Naturali e Coltivate. Scopri tutte le caratteristiche che fanno splendere i gioielli con con le perle sulla nostra guida di riferimento all'indirizzo http://www.perlenaturali.com
#perle #gioielli #fashion
Oro in netto calo, a 1275 dollari /oncia, in seguito alle elezioni dell'ultimo week end svoltesi in Ucraina e per l'elezione del presidente e negli stati dell'Unione Europea per l'elezione del parlamento europeo.
Il neoeletto presidente ucraino Petro Poroshenko ha dichiarato di voler collaborare sia con la Russia sia con l'Unione Europea per l'integrazione dell'Ucraina con entrambe.
In Europa si sono affermati in Germania e Italia i partiti attualmente al governo, mentre in Francia e Regno Unito hanno prevalso le formazioni euroscettiche, ma a quanto pare prevale un senso di stabilità. #quotazioneoro
Il 19 maggio la BCE e altre 20 banche centrali europee hanno firmato, per la quarta volta dal 1999, il Central Bank Gold Agreements impegnandosi a non vendere significative quantità di oro per 5 anni a partire dal 27 settembre 2014.
E’ possibile trovare maggiori info qui.

Interessante ai fini statistici l’immagine del quantitativo di oro in circolazione, suddiviso in percentuali di utilizzo:
Nei primi mesi del 2014 la quotazione dell’oro è cresciuta, passando dai 1.200 dollari/oncia di fine 2013 a 1.300 dollari/oncia, valore che è rimasto sostanzialmente invariato nel corso dei primi quattro mesi dell’anno, così come è rimasta invariata la domanda di oro da investimento globale secondo le statistiche del World Gold Council.
http://www.gold.org/supply-and-demand/gold-demand-trends
Dopo continui rialzi del prezzo dell’oro, determinati principalmente dalla crisi economica propagatasi negli Stati Uniti e in alcuni stati dell’Unione Europea, nel 2013 abbiamo assistito a un deciso calo, da 1.700 dollari/oncia a 1.200 dollari/oncia del metallo aurifero.
Poco sopra il costo di estrazione che attualmente è di circa 1.100 dollari/oncia.
Nessuno vi può dire cosa accadrà nel corso del 2014, noi continueremo a seguire la quotazione, certi che l’oro rappresenta sempre, a lungo termine, un ottimo investimento.
Questo grafico mostra l’andamento della quotazione dell’oro dal gennaio 2000 a gennaio 2013 con dati in dollari / oncia.
Come è facile notare c’è stata un notevole impennata che sembra continuare inarrestabile. Vediamo i motivi.
Tutto comincia con la crisi del debito delle economie occidentali, prima negli Stati Uniti d’America e successivamente in Europa.
Già nel 2006 i primi esperti aveva segnalato l’elevato debito pubblico degli stati sovrani, tuttavia per un paio d’anni tutto è continuato senza particolari scosse.
Da metà 2008 la crisi economica ha preso ad accelerare e il risultato è quello che vediamo ogni giorno: aziende in crisi, servizi pubblici in dismissione e famiglie in difficoltà.
Come sempre, nei periodi di crisi, gli investitori hanno scelto l’oro come bene rifugio e la quotazione ha continuato a salire.